Aziende del comparto turistico-ricettivo: ecco finalmente i contributi

Aziende del comparto turistico-ricettivo: ecco finalmente i contributi

posted in Pillole Concrete on by with No Comments

Il comparto turistico-ricettivo potrà presentare domanda dal 15/10/2021

100.000€: è questo il fondo messo a disposizione dalla Camera di Commercio di Sondrio per l’assegnazione di contributi alle imprese del comparto turistico-ricettivo. Gli investimenti finanziabili? La realizzazione di campagne promozionali e azioni di miglioramento della presenza sul web e sui canali social. 

I soggetti beneficiari del contributo

Chi può richiedere il contributo? Tutte le micro, piccole e medie imprese con sede produttiva in provincia di Sondrio che svolgano attività turistico ricettive. Ad esempio, quindi, alberghi, alloggi e affittacamere, ostelli, rifugi di montagna, aree campeggio, ristoranti, servizi di noleggio auto e attrezzature sportive, gestori di strutture artistiche e impianti sportivi, palestre, parchi divertimento, discoteche ecc.

L’iniziativa per il comparto turistico-ricettivo

Giunta alla sua quinta edizione, l’iniziativa fa parte del progetto “Turismo e attrattività 2020-2022” e punta ad aiutare le imprese del settore che sono state gravemente colpite dalla pandemia.
Oltre all’aumento del budget, aumenta anche l’intesità dell’aiuto che arriva fino al 60% del valore finanziabile. Anche le spese per il personale direttamente impiegato nella realizzazione del progetto sono ammesse, entro il 20% delle spese progettuali.

Le spese ammesse

Si potrà richiedere il contributo per le spese sostenute a partire dal 1 luglio 2021 ed entro il limite del 25% della spesa totale. Tra i costi ammessi per il calcolo del finanziamento vi sono ad esempio:

  • consulenza e servizi per aggiornamento delle competenze in materia di promozione digitale, per la predisposizione di piani di marketing e comunicazione turistica; 
  • realizzazione di campagne di comunicazione e promozione dell’attività; 
  • sviluppo della presenza sul web e produzione di contenuti per il digitale (es. interventi su sito internet, acquisizione immagini, video, “storytelling”, attività di SEM e SEO); 
  • personale direttamente dedicato alla realizzazione del progetto.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 60% delle spese ammissibili. In particolare il contributo massimo è pari a 6.000€, quello minimo 1.200€.

Poi i progetto ammessi al contributo per le strutture turistico-ricettive dovranno essere realizzati entro 120 giorni dalla data di concessione dello stesso.
Infine il bando, a sportello, aprirà a partire dalle ore 10.00 del 25 ottobre 2021 fino alle ore 12.00 del 30 novembre 2021, salvo anticipato esaurimento delle risorse, e dovrà essere presentato esclusivamente online tramite la piattaforma WebTelemaco.

Ecco, infine, il testo del bando:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.