Come una risata ti risolleva il marketing!

Come una risata ti risolleva il marketing!

posted in Dossier on by with No Comments

Come fare marketing sfruttando una risata

Una sana risata può aiutare il vostro hotel a emergere dalla massa. Come? Sfruttando il senso dell’umorismo dei propri ospiti. Niente più tramonti mozzafiato sul mare, piatti realizzati da chef stellati, centri benessere paradisiaci, ma contenuti che sappiano suscitare una risata in chi li legge.

In un’era digitale in cui le persone sono sempre attive, ma anche sommerse da contenuti pubblicitari, distinguersi dalla massa non è facile e ancor di meno lo è creare contenuti che poi vengano eventualmente condivisi. Da una ricerca condotta sul mercato inglese ad agosto 2013, si evince che i contenuti che attirano di più e vengono più spesso condivisi, creando, quindi, “rumore”, sono quelli che fanno ridere il lettore (31%), seguiti da contenuti che offrono sconti o voucher, da quelli che piacerebbero agli amici, da articoli relativi alle passioni e interessi dell’utente e da quelli che parlano di qualcosa di nuovo. In un periodo di crisi economica, quindi, i contenuti che suscitano una risata sono più condivisi e attirano di più di quelli che riportano offerte o sconti.

Forse un contenuto umoristico non si adatta perfettamente a tutte le strutture turistiche, ma è un dato di fatto che qualche contenuto divertente non ha mai fatto male a nessuno, dal b&b all’hotel di lusso. Sono un esempio le catene alberghiere internazionali: partendo dal famoso Matt, il tappetino yoga più sociale che ci sia, degli hotel Kimpton, anche gli alberghi della catena Hilton si sono dati da fare per divertire i propri ospiti o visitatori con spassose vignette che rappresentavano ambulanze e finti dottori che andavano a recuperare i poveri lavoratori bisognosi di vacanze. Altri, come il Four Season, hanno pubblicato una campagna social su LinkedIn dove immortalavano i loro impiegati mentre, rispondendo a una chiamata, camminavano sul tapis-roulant.

Al posto del solito cartello “Non disturbare” fuori dalle camere, alcuni hotel hanno pensato di aggiungere una risata: “Stiamo costruendo dei fortini con i cuscini, non disturbate!”. Divertente anche l’idea di un hotel a Tokio che ha realizzato un cubo trasparente con una scritta relativa al minibar con la parola doppio scritta come se la si vedesse doppia e la risata sorge spontanea leggendo il resto: “Non stai vedendo doppio: il minibar è gratuito!”.

Non è facile trovare la formula magica che identifichi il tipo di contenuto da pubblicare, la piattaforma corretta e in quale forma pubblicarlo, ma di sicuro strappare una risata sembra essere il metodo migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.