La Cresta hotel di Cervinia: vivere la montagna in tutte le stagioni

La Cresta hotel di Cervinia: vivere la montagna in tutte le stagioni

posted in Mondo Concreta on by with No Comments

Concreta protagonista del progetto La Cresta

Per Concreta La Cresta hotel di Cervinia è un progetto importante e di grande soddisfazione.

Partendo dal progetto architettonico di Mariapia Bettiol, apprezzata architetto di Aosta, l’intervento di Concreta per La Cresta ha trovato una straordinaria espressione nella fornitura e nella installazione degli arredi totalmente custom made. Arredi che rispecchiano la personalità dei proprietari e la loro filosofia di ospitalità ispirata a criteri di familiarità, accoglienza e calore. In questo albergo, si entra come ospiti e si esce come amici. Questo, grazie anche alle piacevoli atmosfere che sanno creare gli ambienti e alle suggestioni di avvolgente benessere che il luogo riesce a trasmettere.

Concreta definisce la propria concezione dell’arredo come “idea di serietà, solidità, messa in pratica di progetti/astrazioni; teorie realizzate, realtà ed efficienza sul piano dell’espressione e dell’azione, consistenza. Il contenuto dell’esperienza visto come oggetto reale o applicabile al reale”. In questo caso, l’esperienza di Concreta come interior contractor si è rivelata preziosa nel riuscire ad ampliare il progetto di una precedente struttura e da lì partire per un miglioramento dei servizi e per l’allargamento a una seconda struttura ispirata a criteri di grande comfort e originalità.

La Cresta 2 è un progetto terminato nel 2019 e caratterizzato dall’utilizzo di un legno molto rustico che si contrappone all’arredo industriale moderno presente all’interno. I rivestimenti in legno di larice di recupero entrano volutamente in contrasto con la modernità degli arredi. Da questa contrapposizione nasce un nuovo equilibrio estetico che trasmette un’idea di autenticità e di calore, particolarmente gradita agli ospiti, molti dei quali sono scandinavi.

La Cresta: un progetto di forte personalità

Fin dall’inizio, l’intenzione del progetto è stata quella di scostarsi dalla realizzazione precedente per creare comunque degli spazi nuovi, più caldi e accattivanti, anche in risposta alle funzioni diverse delle camere.

L’edificio iniziale La Cresta 1 è una struttura prefabbricata in legno, mentre La Cresta 2 è interamente in cemento armato e in cartongesso. All’interno di queste differenti tipologie di struttura, Concreta ha realizzato tutti i rivestimenti e gli arredi completi.

Nella nuova struttura sono state costruite suites ispirate a un concetto di ospitalità migliorata e con la possibilità per gli ospiti di essere isolati, in totale privacy, in queste unità abitative distribuite su tre livelli e dotate di cucina, dispensa e spa.

La Penthouse suite

Nella Penthouse suite, che occupa tutto il sottotetto, all’interno della cucina c’è un’idea di marketing insita nella proposta d’arredo: si tratta di due vetrinette dove possono trovare posto prodotti tipici o l’eccellenza del vino valdostano. La proprietà potrà vendere all’ospite che lo richiede, cassette di buon vino o gustosi formaggi della valle.

Questo spazio che propone prodotti di enogastronomia locale è realizzato con una rastrelliera industrial-look e si integra con un rivestimento della parete in legno di recupero, creando un contrasto che si ripete con continuità nel contesto dell’arredo.

I rivestimenti rustici volutamente giocano con l’accostamento di metallo o di mensole molto lineari pensate per le parti tecnologiche. La cucina è minimale ma tecnologicamente avanzata, per accogliere tutti gli elettrodomestici. Il mood degli ambienti è giocato sul contrasto di metallo ‘freddo’ e di legno ‘caldo e vissuto’. L’occhio del cliente è automaticamente attratto dagli oggetti posti sopra questo elemento freddo circondato da una zona calda.

La Penthouse ospita una cabina sauna molto scenografica con una soluzione Velux per il tetto che valorizza gli spettacoli offerti dalla natura, come la neve che cade o un temporale estivo. Sia nella Penthouse sia nelle tre Superior suite sono presenti delle piccole jacuzzi sul terrazzo in legno, mentre una jacuzzi molto grande è legata alla spa del primo edificio.

Rivestimenti performanti

Trattandosi di uno chalet di montagna, tutti i rivestimenti e le pavimentazioni sono realizzati in grés effetto legno. Tutta la struttura è riscaldata a pavimento per ovviare alla sensazione di freddo della ceramica rispetto alla sensazione calda che trasmette il legno. Tutti i rivestimenti all’interno dei bagni sono in grès pulito e lineare effetto travertino. I rivestimenti a parete sono realizzati con un larice di recupero ricco di storia, magistralmente applicato a muro. 

Spazi a geometria variabile

L’hotel ha in totale dodici suites, sei per La Cresta 1 e sei per La Cresta 2, con spazi a geometria variabile combinabili in funzione del numero degli ospiti.

Il terzo e ultimo piano è interamente occupato dalla Pentohouse, al secondo piano si trovano la De Luxe Suite (sei posti letto) e due Superior suite. Al primo piano una Spa suite e una Superior suite. Al piano terra è presente una piccolissima Spa suite.

Le aree comuni

E’ stato notevole lo sviluppo degli spazi del piano terreno, dove Concreta ha realizzato un accogliente bar con tavoloni ampi, un grande schermo per seguire gli eventi sportivi e riunire le persone la sera per condividere il piacere di vedere la televisione. Il bar ha un frontale che riprende il contrasto tra la parte industriale (rivestimento metallico nero) e il rivestimento in un onice retroilluminato con effetto ‘camino acceso’.

L’area ristorazione è dotata di una cucina che può essere usata da uno chef esterno. Nella zona relax si può leggere comodamente seduti su belle poltrone progettate e rivestite da Concreta. L’ampia area living consente di condividere gli spazi comuni. La lounge è raggiungibile sia da Cresta 1 sia da Cresta 2.

La Cresta Hotel è un luogo dove vivere la montagna in tutte le stagioni. D’inverno un soggiorno a pochi passi dalle piste da sci, d’estate per godere le splendide passeggiate e i percorsi in mountain bike circondati da incantevoli panorami, perché Cervinia consente tutto questo e molto di più.


Progettazione Architettonica: Arch. Mariapia Bettiol e Piervittorio Bettiol

Interior Contractor: Concreta srl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *